Regione Piemonte

Dopo l'UNESCO, agisco!: pluripremiato l’Astigiano, Fontanile sul podio

Pubblicato il 24 novembre 2018 • Promozione del territorio 14044 Fontanile AT, Italia

Venerdì 23 novembre si è tenuta al Teatro Alfieri di Asti la cerimonia di premiazione della IV edizione di "Dopo l'UNESCO, agisco!", iniziativa promossa dalla Regione Piemonte per valorizzare i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale dal 22 giugno 2014.

La quarta e più partecipata edizione del gioco-concorso ha rinnovato la sfida tra squadre composte da cittadini, aziende, associazioni e scuole, capitanate dai comuni del sito UNESCO, nel cimentarsi in azioni concrete per migliorare il territorio con iniziative artistiche, di accoglienza, di pulizia ambientale, di cura del verde, di recupero e valorizzazione.

Tutti i progetti, una volta caricati sul portale di Dopo l'UNESCO, agisco!, sono stati sottoposti a votazione da parte degli utenti o il giudizio di esperti e tecnici.

Dichiarazioni d'amore per la propria terra che hanno visto protagonista la provincia di Asti con il terzo posto conquistato dal comune di Fontanile, comunità di 560 abitanti amministrata dal sindaco Sandra Balbo.

Tra le iniziative più apprezzate di Fontanile è risultato il progetto "I muri raccontano" grazie al quale è stata raccontata la storia del piccolo centro del sud Astigiano attraverso opere di camouflage su muri e facciate delle case.

Di particolare rilievo il lavoro realizzato per il muro di cinta di Piazza Trento Trieste (55,97 metri di lunghezza per 5 metri di altezza), splendidamente dipinto a mano dal pittore Luigi Amerio: l'opera racconta il luogo dove le donne lavavano i panni e i ricchi signori del luogo pagavano il passaggio in barca del fossato navigabile.

Note di merito anche per il comune di Moasca che, nel maggio 2018, ha abbattuto la torre in cemento armato che un tempo ospitava l'acquedotto per ridonare al borgo storico il suo volto originario.

Nella classifica delle scuole, l'Astigiano si è distinto per il "pollice verde" grazie alle iniziative messe in campo dalla scuola dell'infanzia Baussano/Cagni di Asti ed il suo "Il giardino dei sogni", dai Bimbisvegli della frazione di Serravalle, gli alunni della Zandrino di Mombercelli e dall'istituto Pellati di Nizza Monferrato.

Un ulteriore riconoscimento è stato consegnato ai comuni capaci di totalizzare più di ottomila punti e tra questi spiccano, sempre nella nostra provincia, Fontanile, Grazzano Badoglio, Montegrosso d'Asti, Nizza Monferrato e Castagnole delle Lanze
______________________

Articolo a cura di Fabio Ruffinengo - redazione@astigov.it
______________________

Scarica Municipium, l'app ufficiale della provincia di Asti e di oltre 60 Comuni dell'Astigiano
App Store | Play Store